Forest Dragon Amstaff

FOREST DRAGON GM AMSTAFF

La nostra storia

E’ passato qualche anno dacché un American Staffordshire Terrier (Amstaff) è entrato a far parte della nostra famiglia… Da quel giorno, Ira, con la sua allegria e vivacità non ha fatto altro che alimentare la voglia di iniziare una nuova avventura.

Il 2010 è stato un anno di grandi cambiamenti: sono nati i nostri primi cuccioli di American Staffordshire Terrier, tanto desiderati. La cucciolata è arrivata dandoci fin da subito tanta gioia e soddisfazioni e altri Amstaff sono entrati in famiglia.
Nel contempo, abbiamo avuto il piacere di conoscere persone e allevatori di American Staffordshire Terrier con cui confrontarci e collaborare.

Di volta in volta approfondiamo la conoscenza sugli Amstaff, sui pedigree e sulle genealogie e stiamo improntando la nostra selezione su alcuni soggetti della compianta allevatrice americana Marscha Wood (Allevamento Woodforest), perché riuniscono caratteristiche per noi fondamentali, dal carattere alle strutture, teste tipiche ecc.
Il nostro intento è quello di selezionare e allevare soggetti sani che rientrino nello standard sia a livello morfologico sia a livello caratteriale

Nel 2015 abbiamo ottenuto il riconoscimento ENCI/FCI con l'assegnazione dell'affisso Forest Dragon GM

La scelta di questo nome per il nostro allevamento Amstaff è dovuta al ricordo dei tanti soggetti importanti, che si annoverano nei pedigree dei nostri Amstaff, che hanno dato oltre a un patrimonio genetico importante anche grande lustro alla “nostra” razza. Abbiamo deciso di aggiungere GM per riconoscenza verso il nome (Gold Mask), così da non dimenticare i nostri primi passi in cinofilia. Per noi è il continuo di una piacevole avventura affrontata con serietà e passione.

Anna e Giuseppe Bruno - Forest Dragon GM

Nozioni sull' American Staffordshire Terrier

Nozioni American Staffordshire Terrier

L’Amstaff, ride con la coda, parla con gli occhi, ama con il cuore
L’American Staffordshire Terrier detto anche “Amstaff”, è un cane di media taglia che racchiude nella sua figura forza ed eleganza. 
Nato come cane da combattimento, negli anni ‘80 ha subito un notevole cambiamento sia fisico sia caratteriale, ed è stato riconosciuto come razza il 10 giugno 1936 dall’AKC e oggi è utilizzato anche per la pet therapy.
L’Amstaff è un Terrier di tipo bull. Il corpo, per avere una giusta armonia, dovrebbe avere una muscolature ben definita che non manca di agilità; deve essere massiccio, non alto sugli arti o snello nei contorni.
L’espressione dell’Amstaff è un contenuto di vivacità, di allegria e di furbizia. E’ sempre attento a qualsiasi situazione e svolge in modo eccellente la guardia della sua proprietà così come quella dei componenti della sua famiglia.

Ma che tipo è questo Amstaff??

L’ Amstaff è un cane fedele, sempre vigile e vivace. Ama stare a contatto con il nucleo famigliare e adora i bambini in maniera incredibile, lo stesso AKC ”American Kennel Club” riconosce questa razza come adatta ai bambini.

Deve avere un buon temperamento, dimostrandosi sicuro ma non aggressivo, socievole ma non timoroso.

L’Amstaff non necessita di grandi spazi perché si adatta al giardino quanto alle comodità del divano di casa; l’essenziale per lui è stare a stretto contatto con il proprietario condividendo piacevoli passeggiate e la vita di ogni giorno.
E’ il cane ideale sia per il nucleo famigliare sia per persone sportive a cui piace stare all’aria aperta.
Necessità di una buona educazione. Data la mole e il temperamento, la socializzazione è fondamentale per avere un cane equilibrato, che deve iniziare fin dai primi giorni di vita, in allevamento, e continuare in crescita in modo da avere un “Amstaff a doc” a tutti gli effetti.
Impara in fretta poiché gli piace molto far piacere al suo compagno umano perciò impartendo per una buona mezz’oretta al giorno qualche regola di “buona educazione” si avrà un soggetto equilibrato, sociale e educato che potrà seguirci ovunque senza alcun disguido.

L’ambiente famigliare potrà essere composto anche da altri animali che saranno comunque rispettati dall’ Amstaff se correttamente abituato ad essi.

In Italia la razza ha un buon numero di appassionati e l’ENCI registra al ROI circa 5000 soggetti all’anno.

Standard Amstaff

L’ American Staffordshire Terrier è il nome dato all’ American Pitbull Terrier dall’associazione canina AKC al suo riconoscimento nel 1936.
L’AKC chiese anche di cambiare il nome alla razza, sostituendo il termine Pit (arena) con Staffordshire Terrier. La selezione dell’Amstaff venne improntata sull’eleganza e l’appariscenza, divenendo un cane da compagnia per il carattere docile e da esposizione per la bellezza
L’aspetto generale dell’American Staffordshire Terrier dovrebbe dare l’impressione di grande forza per la sua taglia; un cane ben costruito, muscoloso ma agile e di belle linee, molto attento. Dovrebbe essere robusto, non alto sugli arti, né troppo snello. Il suo coraggio è proverbiale.
L’ideale dell’altezza al garrese per i maschi va da 46-48 cm., per le femmine da 43-46. I colori sono tutti ammessi, seppur sgradito il color fegato così come il nero focato. La colorazione che contempla più dell’80% di bianco è penalizzata.

L’allevamento Amstaff Forest Dragon GM si impegna a seguire i dettami dello Standard di razza con un particolare riguardo per la salute.

I nostri Amstaff nelle riviste

I nostri Amstaff sono stati protagonisti delle copertine e delle Storie di Copertina di Cani da Presa. 

Rivista Cani da Presa n.1-2011
Rivista Cani da Presa n.1-2012
Rivista Cani da Presa n.1-2013
Chiudi il menu